NATURA

Paesaggi da vivere

NATURA

Le meraviglie di una natura spesso incontaminata, capace di stupire per la sua vitalità e per suoni e colori

Quella della Valmarecchia e della Valconca è terra di colline che si avvicinano lentamente all‘Appennino senza mai assumere un tono aspro, dove i campi di grano si alternano alle vigne, gli uliveti a qualche castagneto, i boschi di querce ai primi pascoli utilizzati per la pastorizia, sulle alture anche di bovini di razza. E sopra le colline, interi paesi che si allungano su dorsali affusolate o si alzano sulla cima dei promontori.

Molti visitatori si sorprendono per la bellezza delle campagne e dei panorami, dove il mare è sempre presente e i monti, anche quelli più distanti, completano l’orizzonte.

Un paesaggio unico e caratterizzante, nel quale gli abitanti si ritrovano e si riconoscono, che ha influenzato nel tempo il pensiero e l’opera di importanti artisti e intellettuali, tra i quali si ricorda il maestro Tonino Guerra.

Grotte di Onferno

e riserva naturale orientata

La Riserva Naturale Orientata rappresenta un complesso carsico nei gessi di notevole valore con un’importante colonia di pipistrelli. 
Il sito si chiama Onferno, nome che dal 1810 sostituì l’antico Infernum o Inferno. La denominazione originale evocava la peculiarità di questo luogo: la presenza, al di sotto dello sperone di roccia su cui sorge l’abitato di un complesso di grotte che si sviluppa per più di 850 metri nelle viscere dell’affioramento gessoso della Val Conca.

PARCO NATURALE INTERREGIONALE

Il Parco del sasso simone e simoncello

Uno di fronte all’altro, da milioni di anni i grandi massi calcarei del Sasso Simone e del Simoncello, insieme al Monte Carpegna con i suoi 1415 mt, si fronteggiano definendo l’orizzonte di tutta l’area.
Il loro profilo è inconfondibile, da sempre sono un punto di riferimento fondamentale per chi attraversa questo territorio, imponendosi alla vista ed esercitando una grande forza evocativa.

Attorno a loro si estendono boschi, prati e ambienti rurali punteggiati da castelli, rocche e borghi che raccontano storie affascinanti, come nel caso della città-fortezza del Sasso, edificata da Cosimo I de’ Medici intorno alla metà del XVI secolo.

TOUCH YOUR EXPERIENCE

PARCo fluviale del marano

natura rigogliosa e variegata

Situato a pochi chilometri dalle spiagge della riviera, il parco si estende lungo il bacino del fiume Marano, nel tratto del territorio comunale di Coriano. L’area protetta sorprende per la natura rigogliosa con una flora variegata che comprende diversi alberi di alto fusto tra cui pioppi neri e salici bianchi e fiori delle diverse specie. La fauna è ricca di specie, tra queste numerosi uccelli come garzette, upupe, cuculi, martin pescatori e diverse specie di piccoli e medi mammiferi tra cui scoiattoli, istrici, volpi.

parco della cava

giacimenti fossili

È il parco dedicato all’importante giacimento fossilifero del Marecchia. Si trova nel comune di Poggio Torriana, proprio sull’alveo del fiume. La sua collocazione è fortemente significativa per una duplice ragione: da una parte il parco ha permesso il recupero ambientale dell’attività di una cava che vi si era insediata, dall’altra la sua ubicazione è nelle vicinanze di un giacimento fossilifero.  Fin dagli anni settanta del secolo scorso diversi studiosi indicavano la presenza di fossili nel fiume Marecchia. Diversi scavi hanno portato alla luce oltre 2.000 pezzi in questo luogo. La maggior parte dei fossili è costituita da pesci perché nel Pliocene tutta la zona del giacimento era sommersa dal mare, come gran parte dell’Italia. La visita del parco, a ingresso gratuito su appuntamento, è articolata in due momenti: proiezione di diapositive e presa visione di materiale didattico relativo ai fossili e visita del parco.

TOUCH YOUR EXPERIENCE

Osservatorio Naturalistico

oasi Faunistica di torriana e montebello

Nasce nel 1993 per la tutela e l’osservazione di una parte del territorio “ad alto grado di naturalità”, dove vivono un gran numero di specie animali e vegetali, quali mammiferi, rettili, uccelli, querceti, orchidee, vegetazione di stagno, ecc. E’ un centro che nasce con finalità didattiche e scientifiche, propone attività di animazione e di educazione ambientale finalizzati a promuovere modalità più consapevoli di interagire con l’ambiente e il territorio. Nelle sale espositive sono rappresentati i diversi ambienti naturali della Valmarecchia con ricostruzioni del fiume Marecchia e della Valle, dalle sorgenti alla sua foce, e con la riproduzione della flora e della fauna corrispondente. Nell’area esterna è presente un anfiteatro utilizzato come suggestiva aula verde, un innovativo percorso sensoriale sia interno che esterno alla struttura per i diversamente abili e un’ampia area pic-nic attrezzata per trascorrere momenti di svago e relax all’aria aperta. Nel territorio circostante l’Osservatorio parte una vera e propria rete sentieristica ben strutturata e segnalata adatta al trekking, alla mountain bike e alle passeggiate a cavallo.

oasi di ca' brigida

verucchio

E’ situata nella Valle del Marecchia, nel comune di Verucchio, località “Il Doccio”. Si estende per 17 ettari lungo i versanti e il fondovalle del Rio Felisina. Ne fanno parte boschi, aree coltivate, rimboschimenti, una casa colonica con annesso parco e un corso d’acqua che la attraversa per un ampio tratto. La fauna è caratterizzata da caprioli, istrici, tassi, rapaci diurni e notturni, varie specie di anfibi e rettili. Tra i servizi: la sala accoglienza con una sala espositiva che propone le testimonianze materiali di storia naturale della valle, accanto il Centro di documentazione, la Biblioteca del WWF, la foresteria, il vivaio, il Centro recupero animali selvatici, il Giardino delle farfalle, quello delle Piante antiche, i Campi di lavoro. Il lascito si deve al defunto Gustavo Voltolini socio WWF che ora gestisce l’Oasi la quale fa parte delle oltre 100 riserve del WWF.

TOUCH YOUR EXPERIENCE

oasi faunistica

fiume conca

È stata formalizzata nel 1991 dalla Provincia di Rimini, comprende il torrente Conca tra Morciano di Romagna e la foce, per una estensione di 702 ettari. Interessa l’alveo e gli ambienti golenali, all’interno dei comuni di Cattolica, San Giovanni in Marignano e Morciano in riva destra; Misano Adriatico e San Clemente in riva sinistra. Si consiglia di visitare l’area percorrendo le piste ciclopedonali che si sviluppano lungo le due rive fluviali. L’Osservatorio ornitologico è situato lungo l’argine sinistro ed è segnalato lungo la viabilità principale. E’ costituito da un prefabbricato di legno e una schermatura esterna con feritoie. L’edificio è provvisto di aperture per l’osservazione di uccelli, utilizzabili da adulti e bambini. Il bacino è sede di riproduzione di varie specie di rallidi, anatidi, trampolieri e passeracei. Tra gli uccelli acquatici rari possono essere avvistate la Cicogna bianca, la Cicogna nera, la Spatola, il Pellicano, l’airone bianco maggiore.

TOUCH YOUR EXPERIENCE

arboreto di mondaino

flora mediterranea

A pochi chilometri dall’elegante abitato di Mondaino, nella valle del Conca si torva il Parco Arboreto, giardino botanico ed ex – arboreto sperimentale della flora mediterranea. Nove ettari che raccolgono all’incirca 6.000 piante rappresentative dell’area mediterranea, piccole foreste, uno stagno e decine di sentieri segnati. Un’insolita zona di osservazione, dove trovano spazio diverse iniziative ed attività. All’interno dell’arboreto sorge il Teatro Dimora e la casa foresteria, un luogo privilegiato per artisti in cerca di spazi per concentrarsi sul processo creativo, qui si svolgono corsi, laboratori, seminari, dedicati al teatro, alla danza, alla musica ed alle arti sceniche in genere, ai linguaggi contemporanei ed alle terapie naturali.

TOUCH YOUR EXPERIENCE

orti, culture biodinamiche e fattorie didattiche

una biodiverstià unica

Il territorio delle due Valli è fertile e ricco per la coltivazione, e il lavoro di tanti contadini ha consentito la conservazione di un’elevata biodiversità di frutti e ortaggi che è possibile acquistare nei mercati settimanali. Negli ultimi anni molte medio-piccole aziende agricole hanno riflettuto sull’opportunità di riorganizzare e diversificare le attività proponendo nuove modalità che vanno dall’Orto didattico, all’Orto sociale, passando dal ristorante a km 0 fino ad arrivare alle Fattorie Didattiche per bambini e studenti.

eventi a tema

I prossimi eventi a tema